Interventi


I 30 denari di Renzi

25 novembre ore 14.30: assemblea sindacale dei lavoratori della scuola. Non si comincia fino alle 15.15, sperando chela sala si riempia. Fremiti di rabbia per motivi contrastanti. Rabbia 1: i sindacati sono talmente asserviti al potere da ridursi a convocare le assemblee sindacali nel pomeriggio in modo da non “turbare” l’orario di servizio di gran parte dei docenti? Rabbia 2: siamo in sedici, in maggioranza personale ATA ( peraltro nemmeno citato nella “Buona...

7 Dicembre 2015 - PCL - Sezione Romagna

COP21: la conferenza mondiale dell'ipocrisia capitalista

Domenica 29 novembre, a Parigi, in Piazza della Repubblica, il governo Hollande ha dato ordine di reprimere e spazzare via ogni dissenso alla grande farsesca rappresentazione delle potenze mondiali in difesa del clima (COP21). In nome della “finta” sicurezza per tutta la giornata si sonno succedute cariche e centinaia di arresti. Le mobilitazioni, sostenute in particolare dalle organizzazioni di sinistra, tra le quali NPA e Alternative Libertaire, hanno cercato di portare un...

2 Dicembre 2015 - Ruggero Rognoni

La risposta reazionaria di Putin alla guerra ibrida dell’imperialismo. La risposta...

Alla guerra ibrida dell’imperialismo alla Federazione Russa, Putin, come gli altri restaurazionisti cinesi, risponde alternando fanfaronate militari ad atti di prostrazione all’imperialismo. Il 17 aprile del 2014 il ministro degli esteri russo Lavrov sottoscrisse, insieme al ministro degli esteri ucraino, Andrei Deschytsia, al segretario di Stato Usa, John Kerry, e all’Alta rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri Catherine Ashton, l’Accordo di...

30 Novembre 2015 - Gian Franco Camboni

Per una critica leninista dello Stato Islamico

Dal 2014 in Iraq e in Siria un esercito di miliziani armati si macchia di abominevoli abusi a danno di civili, lavoratori e cittadini comuni, senza riguardo di sesso e d'età. È' un movimento che era già noto ai cronisti della seconda guerra del golfo per essere presente, come cellula minoritaria, all'interno dell'assai più nutrita fazione di ribelli capeggiata dall'imprenditore miliardario Osama Bin Laden, Al-Qaeda. All'interno stesso della quale fu, però,...

29 Novembre 2015 - Salvo Lo Galbo

«Trois couleurs, un drapeau, un empire»

Il terrorismo di oggi e le mosse dell'imperialismo francese

RETROTERRA E CONSEGUENZE DEL 13 NOVEMBRE Il sangue e l’orrore che a pochi minuti dalla mezzanotte di venerdì 14 novembre hanno colpito Parigi, in più riprese e in più punti, hanno ricordato bruscamente alla borghesia internazionale quanto sia violento e ripugnante il terrorismo. Tra l’angoscia e la rabbia, nelle lunghe ombre che si sono disegnate dopo quella notte, livida, si imbastisce la canzone vecchia e disonesta della guerra giusta che necessariamente...

23 Novembre 2015 - Chiara Pannullo

Lotta senza tregua contro il colpo di stato di Hollande e la guerra imperialista

STATO D'EMERGENZA CONTRO I LAVORATORI Il vicepresidente dell’organizzazione padronale francese, Medef, Geoffroy Roux de Bézieux (1), impegna tutta l’organizzazione a collaborare con gli apparati repressivi: “se qualcuno ha un comportamento radicale, il dovere del capo d’impresa è quello di segnalare alla polizia questi comportamenti… Abbiamo raccomandato ai nostri iscritti di essere vigilanti sulle derive di radicalizzazione nelle...

22 Novembre 2015 - Gian Franco Camboni

Stessa faccia, stessa razza

Non ho mai sentito, visto e letto tante cazzate come in questi giorni; e di robe demenziali ne girano tante, normalmente e comunque. Ma stavolta sugli attentati di Parigi i nostri pennivendoli, intellettuali di professione, opinionisti e politicanti hanno superato se stessi e ce ne voleva davvero! Ma partiamo dal capo in testa, cioè il piccolo mostro di Firenze, al secolo Matteo Renzi, nostro presidente del consiglio. Ha detto che per garantire la sicurezza nel nostro paese non...

20 Novembre 2015 - Stefano Falai

Contro l'uso capitalistico della scuola

È necessario, se non si vuole restare nel campo delle riforme borghesi, spingersi oltre la richiesta di una scuola statale, gratuita e per tutti, in quanto essa non può, anche essendo pubblica, non provvedere ad un indottrinamento ideologico ed una preparazione funzionale al capitale. Lo Stato non è mai soggetto neutrale. Attualmente la linea politica dei partiti di sinistra sulle problematiche scolastiche è quella di una difesa della scuola pubblica dagli...

6 Novembre 2015 - Salvatore Cappuccio

IL M5S: una risposta piccolo borghese alla crisi

Se guardiamo criticamente e da un punto di vista marxista il M5S, non possiamo non rilevare la natura di classe piccolo borghese di questo pseudo partito, ma sarebbe completamente sbagliato pensare che tale “partito” sia composto da soli elementi piccolo borghesi, esso trova un ampio consenso di massa anche tra gli operai, questo perché l’Italia come del resto la maggior parte dei paesi imperialistici, in passato hanno attraversato un importante periodo di boom...

4 Novembre 2015 - PCL – Sezione di Arezzo

Landini maestro di illusioni

Il primo segnale forte e reale che arriva dai lavoratori sulla credibilità ormai perduta del sindacato sono le oltre 7000 tessere perdute dalla FIOM in questi primi 10 mesi dell’anno e le oltre 720.000 tessere perse dalla CGIL rispetto al 2014. I metalmeccanici continuano a vedere la Fiom come unico baluardo nelle lotte per i propri diritti e come l’unico sindacato conflittuale, come dimostrano i tanti voti che ha avuto nei vari rinnovi delle RSU e RSL nelle fabbriche....

13 Ottobre 2015 - PCL - Sezione di Romagna "Domenico Maltoni"