Teoria



Cosmologia: mito o scienza?

La lotta di classe nelle polis ioniche tra il VII eil V secolo a.C. produce la cosmologia materialista – l’universo è materia infinita in continuo movimento. Il demos degli artigiani e dei commercianti per la sua stessa attività lavorativa ha bisogno della scienza della natura. Spiegare la natura con le forze stesse della natura. Le classi progressive hanno combattuto sempre per una visione dell’universo infinitista. La borghesia dopo che ha concluso la sua...

12 Maggio 2016 - Hannes Alfvén (a cura del PCL Sassari)

Livio Maitan, 1923-2004: una valutazione critica

Pubblichiamo la traduzione di un intervento in tre parti uscito originariamente nel 2004 su wsws.org, seguito da una nota di Gian Franco Camboni

Prima Parte: Un “trotskista” nel Partito Comunista Il 16 settembre Livio Maitan si spegneva a Roma all’età di 81 anni. Oltre a Michel Pablo (1911-1996), Ernest Mandel (1923-1995) e Pierre Frank (1906-1984), fu il piú famoso rappresentante del Segretariato Unificato. Ne fu membro della leadership per 53 anni occupando un ruolo determinante nello sviluppo della linea politica. L’autore di questi commenti è membro del Comitato Internazionale della...

10 Aprile 2016 - A cura del PCL Sassari

Attenzione alle inezie

Di Lev Trotsky, ottobre 1921

Il testo "Attenzione alle inezie", fa parte di una serie di interventi di Trotsky scritti agli inizi degli anni '20 in cui il rivoluzionario si interroga sul ruolo dell'individuo all'interno del processo di transizione verso il socialismo. In questo testo in particolare viene espressa una concezione della disciplina – militare, "quotidiana" e di partito – che di fatto si fonde con la concezione contemporanea della "cura" e del “prendersi cura di”: l'attenzione ai...

5 Aprile 2016 - A cura del PCL Pisa

La lotta per un linguaggio colto

di Lev Davidovic Trotsky, 1923

Quella contro la volgarità non vuole essere solo una battaglia per la costruzione di un linguaggio "più inclusivo", ma rientra pienamente nella formazione rivoluzionaria e nel processo di costruzione di un nuovo mondo e di una nuova umanità; è dunque una battaglia di emancipazione, che delinea un processo di educazione, di "risveglio di umanità", tanto del sé quanto dell'altro. Trotsky intuisce e suggerisce in questo testo quello che poi...

19 Marzo 2016 - a cura del PCL Pisa

Il trotskismo in America latina

Pubblichiamo alcuni estratti della Storia del trotskismo in America latina (Osvaldo Coggiola, in uscita da Massari editore) che ripercorrono lo sviluppo e le posizioni delle principali correnti e organizzazioni latino-americane (e non solo) che si richiamavano al trotskismo. Per alleggerire il testo e facilitare la lettura, le note non sono state riportate. Il Segretariato Unificato della Quarta Internazionale La Quarta Internazionale si divise nel 1953 (III congresso mondiale) a seguito...

7 Marzo 2016

Storia del trotskismo in America latina

È in uscita il saggio di Osvaldo Coggiola

Sta per essere pubblicata, ad opera di Massari editore, l'edizione italiana di Storia del trotskismo in America latina, dettagliata ricostruzione critica storico-politica delle vicende del marxismo rivoluzionario, dalle origini a metà anni Ottanta, in un contesto centrale e al tempo stesso "eccezionale" per i suoi sviluppi come quello dell'America latina. A distanza di trent'anni dalla prima pubblicazione, in Argentina, quest'opera continua ad essere il punto di riferimento...

29 Febbraio 2016 - Osvaldo Coggiola

Il declino come concetto – e le sue conseguenze

Pubblichiamo la traduzione in italiano, a cura del PCL Romagna, di un articolo di Hillel Ticktin, fondatore e direttore della rivista di studi marxisti "Critique", sulla quale è stato pubblicato lo scritto. Quest'articolo presenta la sintesi di una teoria del declino del capitalismo. Si sostiene che il declino si verifica quando diventa maggiormente difficile per il capitalismo gestire le proprie contraddizioni e quindi le sue crisi. Le soluzioni che adotta diventano sempre...

3 Gennaio 2016 - Hillel Ticktin Pubblicato in: Critique, Volume 34, Agosto 2006 Traduzione a cura del PCL - Sezione Romagna

La violenza di genere come debolezza del patriarcato

Limiti del femminismo contemporaneo e prospettive di costruzione di un femminismo di classe alla luce di un fatto di stupro

“La violenza di genere come debolezza del patriarcato” è stato l'oggetto del dibattito di una delle giornate della festa del Partito Comunista dei Lavoratori a Firenze. Il tema sullo sfondo che ha orientato le riflessioni delle quattro relatrici è stato un caso di stupro di gruppo avvenuto nel 2008, conosciuto come “lo stupro della Fortezza” (vedi:...

31 Dicembre 2015 - Serena Ganzarolli

La violenza di genere come debolezza del patriarcato

Contro l'amore

“La violenza di genere come debolezza del patriarcato” è stato l'oggetto del dibattito di una delle giornate della festa del Partito Comunista dei Lavoratori a Firenze. Il tema sullo sfondo che ha orientato le riflessioni delle quattro relatrici è stato un caso di stupro di gruppo avvenuto nel 2008, conosciuto come “lo stupro della Fortezza” (vedi:...

30 Dicembre 2015 - Chiara Mazzanti - PCL Pisa

La violenza di genere come debolezza del patriarcato

Storia della codificazione della violenza

“La violenza di genere come debolezza del patriarcato” è stato l'oggetto del dibattito di una delle giornate della festa del Partito Comunista dei Lavoratori a Firenze. Il tema sullo sfondo che ha orientato le riflessioni delle quattro relatrici è stato un caso di stupro di gruppo avvenuto nel 2008, conosciuto come “lo stupro della Fortezza” (vedi:...

28 Dicembre 2015 - Assia Lazzerini - CSR Firenze