Teoria



Come si formano i rivoluzionari

Lettera di Trotsky a Maurice Paz, 11 luglio 1929.

Traduzione, a cura del PCL Romagna, di una lettera di Trotsky già pubblicata sul sito Workers' Liberty. Caro compagno Paz, Alla lettera allegata, che non devo caratterizzare come sarebbe opportuno nella mia replica dato che sono sicuro che collaborerò con la maggioranza dei firmatari, che hanno firmato per sbaglio, a tale lettera voi ne aggiungete un’altra che mi dà la possibilità di rispondervi con la massima franchezza, in completa libertà e...

27 Settembre 2016

Dialogato su scienza, oggettività e borghesia

Commenti e riflessioni a partire da un’articolo di Repubblica (“Bosone, annunciare l’errore fa avanzare la scienza” 9 agosto 2016) in cui gli scienziati del CERN annunciano che la particella cercata, che doveva confermare l’esistenza del bosone di Higgs, non esiste. Da qualche parte nella Barbagia. Personaggi: Huattalabì Marcus Roger James Andrée --- Huattalabì: La nuova particella non esiste! Marcus: Huattà, per ritornare ad...

12 Agosto 2016 - A cura del PCL Sassari

In risposta alle note di Gian Franco Camboni sul «fiasco» del 1923

Il 20 maggio questo sito ha pubblicato una serie di osservazioni di Gian Franco Camboni sull’argomento del mio testo apparso in aprile per i tipi della Colibrì: L’«Ottobre tedesco» del 1923 e il suo fallimento. La mancata estensione della rivoluzione in Occidente. Ringraziando il Partito Comunista dei Lavoratori per l’ospitalità che mi concede e per la disponibilità che mostra all’apertura di un dibattito quanto mai importante,...

20 Giugno 2016 - Corrado Basile

Per che cosa si batte il Fronte di Sinistra delle Arti?

Manifesto 1923 - Redatto da Vladimir Majajovskij, pubblicato sul primo numero della rivista LEF (Levyi Front Iskusstva)

Proponiamo un documento storico degli artisti rivoluzionari sovietici. Il 1905. Dopo, la reazione. La reazione è avallata dall'autocrazia e dal duplice giogo del mercante e del fabbricante. La reazione ha creato un'arte e un costume di vita a propria immagine, secondo il suo gusto. L'arte dei simbolisti (Biely, Bal'mont) dei mistici (Ciulkov, Hippìus) e degli psicopatici sessuali (Rozanov) corrisponde alla vita dei filistei piccolo-borghesi. I partiti rivoluzionari hanno...

4 Giugno 2016 - Vladimir Majakovskij

Gli errori politico-militari del 1923 in Germania

Alcune osservazioni a partire da "L'«Ottobre tedesco del 1923» e il suo fallimento", di Corrado Basile (Edizioni Colibrì)

Karl Radek pubblicò sulla Pravda del 14 marzo 1923 un articolo dal titolo “Leone Trotsky, l’organizzatore della vittoria”. Una volontà di ferro e la comprensione del “fattore morale della guerra”, per Radek, erano le caratteristiche necessarie di un capo militare rivoluzionario: 1) «Per vincere, era necessario che l’esercito fosse guidato da un uomo con una volontà di ferro, e che quest’uomo avesse non solo la fiducia del...

20 Maggio 2016 - Gian Franco Camboni

Cosmologia: mito o scienza?

La lotta di classe nelle polis ioniche tra il VII eil V secolo a.C. produce la cosmologia materialista – l’universo è materia infinita in continuo movimento. Il demos degli artigiani e dei commercianti per la sua stessa attività lavorativa ha bisogno della scienza della natura. Spiegare la natura con le forze stesse della natura. Le classi progressive hanno combattuto sempre per una visione dell’universo infinitista. La borghesia dopo che ha concluso la sua...

12 Maggio 2016 - Hannes Alfvén (a cura del PCL Sassari)

Livio Maitan, 1923-2004: una valutazione critica

Pubblichiamo la traduzione di un intervento in tre parti uscito originariamente nel 2004 su wsws.org, seguito da una nota di Gian Franco Camboni

Prima Parte: Un “trotskista” nel Partito Comunista Il 16 settembre Livio Maitan si spegneva a Roma all’età di 81 anni. Oltre a Michel Pablo (1911-1996), Ernest Mandel (1923-1995) e Pierre Frank (1906-1984), fu il piú famoso rappresentante del Segretariato Unificato. Ne fu membro della leadership per 53 anni occupando un ruolo determinante nello sviluppo della linea politica. L’autore di questi commenti è membro del Comitato Internazionale della...

10 Aprile 2016 - A cura del PCL Sassari

Attenzione alle inezie

Di Lev Trotsky, ottobre 1921

Il testo "Attenzione alle inezie", fa parte di una serie di interventi di Trotsky scritti agli inizi degli anni '20 in cui il rivoluzionario si interroga sul ruolo dell'individuo all'interno del processo di transizione verso il socialismo. In questo testo in particolare viene espressa una concezione della disciplina – militare, "quotidiana" e di partito – che di fatto si fonde con la concezione contemporanea della "cura" e del “prendersi cura di”: l'attenzione ai...

5 Aprile 2016 - A cura del PCL Pisa

La lotta per un linguaggio colto

di Lev Davidovic Trotsky, 1923

Quella contro la volgarità non vuole essere solo una battaglia per la costruzione di un linguaggio "più inclusivo", ma rientra pienamente nella formazione rivoluzionaria e nel processo di costruzione di un nuovo mondo e di una nuova umanità; è dunque una battaglia di emancipazione, che delinea un processo di educazione, di "risveglio di umanità", tanto del sé quanto dell'altro. Trotsky intuisce e suggerisce in questo testo quello che poi...

19 Marzo 2016 - a cura del PCL Pisa

Il trotskismo in America latina

Pubblichiamo alcuni estratti della Storia del trotskismo in America latina (Osvaldo Coggiola, in uscita da Massari editore) che ripercorrono lo sviluppo e le posizioni delle principali correnti e organizzazioni latino-americane (e non solo) che si richiamavano al trotskismo. Per alleggerire il testo e facilitare la lettura, le note non sono state riportate. Il Segretariato Unificato della Quarta Internazionale La Quarta Internazionale si divise nel 1953 (III congresso mondiale) a seguito...

7 Marzo 2016