Prima pagina


I dati Eurostat sul baratro del Sud

Ancor più necessario un progetto rivoluzionario

I dati Eurostat parlano chiaro: nel 2021, tra le cinque regioni europee con il tasso di occupazione più basso, quattro sono italiane: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La quinta è un dipartimento francese di oltremare (la Mayotte). Particolarmente significativo è il raffronto con il tasso di occupazione medio per la fascia di età quindici-sessantaquattro anni dei ventisette stati dell’Unione Europea (68,4%). Per la Sicilia è il 41,1%, per la...

6 Maggio 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori - Commissione meridionale

No a un'escalation militare degli imperialismi NATO! No alle minacce di una terza guerra mondiale!

Difesa popolare dell'Ucraina dall'imperialismo russo

Per la cessazione immediata delle ostilità. Per il ritiro delle truppe russe dai territori occupati dopo il 24 febbraio. Per una pace giusta: indipendenza e neutralità dell'Ucraina, riconoscimento della Crimea alla Russia, autodeterminazione del Donbass La guerra in Ucraina si aggrava. Dopo aver fallito, grazie alla resistenza ucraina, la conquista di Kiev, la guerra d'invasione di Putin si concentra nel sud dell'Ucraina, con l'obiettivo di unire sotto il proprio controllo il...

28 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Caro bollette e inganni del governo, espropriare le grandi aziende energetiche

La necessità di una svolta radicale

Il governo Draghi ha presentato i due decreti varati il 2 maggio come soccorso ai redditi delle persone indigenti di fronte al caro prezzi e bollette. Ma si tratta di una grossolana bugia. Di fronte a un calo dei salari tra il 1990 e il 2020 che non ha eguali in Europa, e un caro prezzi e bollette che non si registrava da oltre vent'anni, il governo Draghi offre ai lavoratori l'una tantum di 200 euro e il prolungamento all'8 luglio dello sconto alla pompa di 0,25 centesimi. Una miseria,...

26 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

25 aprile, la Resistenza e la guerra

È in corso un'inaccettabile campagna maccartista contro l'ANPI, che usa purtroppo errori e timidezze della sua direzione sulla questione Ucraina. È il caso allora di fare chiarezza IL DIRITTO UNIVERSALE ALLA RESISTENZA CONTRO TUTTE LE GUERRE D'INVASIONE IMPERIALISTE La Resistenza partigiana si batté eroicamente contro le forze d'occupazione dell'imperialismo nazista (e la Repubblica di Salò), usando giustamente anche gli aiuti militari degli imperialismi...

24 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Ucraina. Per il cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe di aggressione russe

Per una giusta pace. Ucraina indipendente e neutrale; riconoscimento della scelta della Crimea di unirsi alla Russia; per il diritto di autodeterminazione del Donbass

Per una prospettiva socialista in Europa, da Lisbona a Vladivostok La disastrosa guerra in Ucraina continua con i suoi massacri (decine di migliaia di morti, in primis civili, distruzione di interi città e villaggi, profughi a milioni...), senza interruzione, anzi sembra pronta ad aggravarsi. La responsabilità maggiore di questa ignobile strage è dell’imperialismo della Russia capitalista degli oligarchi e del suo “neozar” Putin. Con questo noi non...

22 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Lenin oggi

Nel giorno del centocinquantaduesimo anniversario della nascita di Lenin, crediamo doveroso ricordarlo richiamando le sue posizioni sulla questione nazionale e sull'autodeterminazione delle nazioni (nello specifico sull'Ucraina), posizioni che difese con tutte le sue forze fino – letteralmente – al suo letto di morte, al punto da farne una questione centrale della strategia bolscevica («Dichiaro guerra (e non una guerricciola, ma una lotta per la vita e per la morte) allo...

22 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Scioperi contro la guerra. Per un movimento di classe e di massa contro il riarmo e la guerra

L'invasione russa dell'Ucraina da parte dell'imperialismo russo e il giusto diritto di resistenza del popolo ucraino contro l'invasione sono oggi usati come pretesto di una grande campagna di riarmo da parte della NATO e degli imperialismi d'Occidente, Italia inclusa. Il loro obiettivo non è difendere il popolo ucraino, che negli ultimi otto anni, dopo piazza Maidan, hanno sottoposto alle cure da cavallo del FMI imponendo tagli sociali e privatizzazioni. Tanto meno è quello...

21 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Una campagna da respingere, una contraddizione da risolvere

La campagna maccartista del PD e dei partiti reazionari contro l'ANPI, e la necessità di un cambio di linea dell'Associazione La gazzarra imbastita contro l'ANPI dall'ambiente politico atlantista è inaccettabile. Rientra nella campagna maccartista contro ogni voce di dissenso sui piani di riarmo, contro ogni critica a Zelensky e alla NATO. Respingiamo questa campagna. Non riconosciamo alcun diritto a sindacare sull'ANPI al PD, che per decenni ha dato sponda al corso...

20 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Il primo turno delle elezioni in Francia

E gli abbagli su Mélenchon in Italia

Traduction française Il primo turno delle elezioni politiche francesi ha registrato il tracollo dei vecchi partiti della Quinta Repubblica. I due partiti che per decenni avevano incardinato l'alternanza ai vertici di governo dell'imperialismo francese sono di fatto in una fase di dissoluzione: i Repubblicani di tradizione gollista al 4%, il Partito Socialista all'1,7%. L'ascesa di Macron nel 2017 è stato a un tempo effetto e concausa del tramonto del bipolarismo tradizionale....

13 Aprile 2022 - Partito Comunista dei Lavoratori

Cronaca di una vittoria annunciata. Nuova incoronazione per Orbán

Un'analisi sulle elezioni in Ungheria scritta da un compagno del PCL che vive a Budapest Pare che sui media italiani la vittoria dell’ungherese Viktor Orbán per il quarto mandato consecutivo non abbia ricevuto particolare attenzione. La cosa è in effetti comprensibile, dato che il regime orbániano si è talmente stabilizzato e normalizzato che ogni sua ennesima vittoria sembra una cosa ovvia, un po’ come l’arrivo della primavera. Si tratta di...

7 Aprile 2022 - E.S.